TERRITORIO » LE FRAZIONI
  • VICOMEZZANO Vicomezzano Al pari di altri paesi presenta notevoli scorci paesaggistici, con case di un certo pregio, era il "Vicus Medianus" di Alpepiana.

    La chiesa di S. Pietro a Vicomezzano

    Cominciata nel 1804 e terminata nel 1810, probabilmente su disegno del Colonnello del genio Brusco e del celebre architetto Michele Cantoni, dopo che il decreto di erezione era stato firmato da Napoleone sul campo di battaglia di Montebello ... VEDI TUTTO »
  • VICOSOPRANO Vicosoprano
    E’ certamente una sorpresa aggirarsi per le stradine in salita di questo borgo medievale che ricorda, in piccolo, altri borghi più famosi della Riviera come Cervo o Pigna.

    Si gira inebriati dall’aria frizzante di un pomeriggio invernale e ad ogni svolta uno scorcio quasi d’incanto, casine abbarbicate alla roccia, quasi a non voler franare a basso in Aveto, fanno contrappunto a cieli tersi e sapienti giochi di luce, ... VEDI TUTTO »
  • VILLA CELLA Villa Cella Villa Cella è da ritenersi uno dei centri più importanti che il monachesimo benedettino abbia espresso in qusta valle, e azzardiamo in senso assoluto nel comprensorio della Riviera di Levante. Se si riuscirà ad analizzare nuove carte che attualmente sono disperse nei vari archivi, ed in particolare quelle dell’Archivio di Stato di Genova che giacciono sotto la denominazione generica di "Notai Antichi" si ... VEDI TUTTO »
  • VILLA CERRO Villa Cerro La frazione di Villa Cerro evidentemente deve il suo nome alla presenza in loco di alberi di cerro.
    Il cognomi predominante, ossia Cerri, ricalca il nome della frazione.
    A villa Cerro scendeva uan strada che proveniva da Villa Cella, la stessa proseguiva per la località Casa dei Galli, toponimo derivante pare dal soprannome che avevano i componenti di una delle famiglie dei Della Cella che l'abitavano e che ... VEDI TUTTO »
  • VILLA PIANO Villa Piano
    Seguendo l’antica strada in sponda sinistra all’Aveto, oramai in disuso e frequentata solo dalle capre, chiamata anche "Strada dei morti" o "delle Gaie"-Cfr.: Giuseppe Fontana, "Rezzoaglio e Val d’Aveto cenni storici ed episodi"- che dal cosiddetto Castelluzzo di Mileto -"Castelluzzu de Mareiu" secondo i Valligiani- si dirige verso Rezzoaglio si trova la località di Villa ... VEDI TUTTO »
  • VILLA ROCCA Villa Rocca
    Villa Rocca, m 853 s.l.m., è una frazione del comune di Rezzoaglio posta poco prima di Villanoce, salendo sulla strada provinciale che porta a Santo Stefano d'Aveto.
    Nel vilaggio esistono ancora alcune case in pietra a vista e una Madonna con bambino di discreta fattura.
    Il nome del sito è da ritenere che  derivi dalla grande roccia, o rocca, che spunta dal suolo in un paesaggio da fiaba poco sotto l'abitato.
    La ... VEDI TUTTO »
  • VILLANOCE Villanoce
    Salendo sulla provinciale verso S. Stefano, dopo Villa Rocca, si incontra a m 867 s.l.m. la località di Villanoce -citata nel documento "Investitura Conradi Malaspina Marchionis pro Gerardo ecc..." del 1251: "... , et totum hoc quod habet in Nuce..."-. A Villanoce v'è una modernissima chiesa -fu eletta in parrocchia solo nel 1921- che ha nella porta del Tabernacolo d’epoca ... VEDI TUTTO »
  • SBARBARI Sbarbari
    Villa Sbarbari nella storia

     di Sandro Sbarbaro

    L'antico paese di Villa Ca' de Sbarbori, secondo le memorie dei "vecchi", pare fosse stato fondato da un bandito.
    Probabilmente costui veniva da Val di Sturla, ed alcuni dccumenti dell'epoca risalenti alla fine del Cinquecento  (1584) parrebbero indicarne la provenienza dalla località Porcile in Val di Sturla, dove gli Sbarbaro si erano insediati già ... VEDI TUTTO »
  • CODORSO Codorso Codorso è un paesino situato a m. 977  s.l.m.  presso il crinale che separa la Val d'Aveto dalla Val Trebbia.

    Il paese di Codorso viene già citato nel 1584, nel corso di testimonianze rese alla Corte, riguardo la cattura del bandito "Billo" Cordano, presso la località "Pian dei Termini" nei dintorni di Barbagelata. Nell'occasione si citano i fratelli Biggio che ... VEDI TUTTO »
  • GHIRIVERTO Ghiriverto La frazione di Ghiriverto è posta nella parrocchia di Priosa a m 1098 s.l.m.
    Pare che il toponimo sia di origine longobarda - almeno così sostiene la studiosa Rita Caprini-.
    Nella Relazione della giurisditione e delle entrate del feudo di Santo Stefano, datata 1593, in Giliberto, così veniva citato l'agglomerato, v'erano n° 6 fuochi, ossia sei famiglie.
    Presso Ghiriverto vi è il Monte della Croce. Su detto ... VEDI TUTTO »